Oleolito di Arnica 100 ml


Nuovo

Oleolito di Arnica 100 ml

11,00
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione


kolala tutti i diritti sono riservati vietata la riproduzione e/o modifica

Oleolito di Arnica 100ml

 

HELIANTHUS ANNUUS, ARNICA MONTANA.

RAPPORTO DROGA ESTRATTO 1:2

Il nostro oleolito si ottiene tramite la macerazione dei fiori dell’arnica montana in olio di semi di girasole, a differenza dei macerati in olio di oliva risulta essere molto meno unto e di più facile assorbimento. Indicato per contusioni, dolori articolari, infiammazioni tendinee e dolori reumatici. Usato per il massaggio, contrasta le tensioni muscolari rendendo resistente ed elastica la pelle.

 

ICONE-ecobio

 

App

 

Le proprietà dell'olio di Arnica

 

L’olio di arnica è un oleolito ottenuto dalla macerazione dei fiori di Arnica montana, una pianta della famiglia delle Composite. Ricco di flavonoidi, triterpeni, lattoni sesquiterpenici e olio essenziale, possiede proprietà antinfiammatorie, antidolorifiche e stimolanti per la circolazione.

L'olio di arnica è indicato per evitare la formazione di un versamento in caso di cadute, fratture, lussazioni, incidenti. Inoltre è molto efficace anche su strappi e stiramenti muscolari, distorsioni e contusioni, ma anche per un massaggio tonificante sui muscoli, prima e dopo attività sportiva.

 

L'uso dell'olio di Arnica

 

Arnica

 

L’olio di arnica è un oleolito ottenuto dalla macerazione dei fiori di Arnica montana in un olio vegetale.

Gli antichi ignoravano del tutto questa pianta, poiché cresce soltanto in alta montagna. Come riporta il Dizionario di fitoterapia e piante medicinali di Enrica Campanini, la prima a citarla per il trattamento di contusioni ed ecchimosi è Ildegarda di Bingen (1098-1179). 

La religiosa e naturalista tedesca infatti raccoglie nell'opera De arboris  le proprietà di circa 250 piante. Molte di esse, come appunto l'arnica ma anche la pilosella, sono state segnalate proprio da lei per la prima volta.

L’arnica è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Composite. In fitoterapia si impiegano i suoi fiori, completamente gialli e a forma di margherita. Da essi infatti si ottiene l'estratto secco titolato in rutina minimo 1%.

L'arnica è destinata soltanto all'uso esterno, prevalentemente sotto forma di pomate, creme o gel, preparati con una percentuale che va dal 10 al 30% del suo oleolito.

 

                                                 Olio di arnica: il rimedio naturale contro i traumi

 

 

- Proprietà e benefici dell'olio di Arnica -

L'olio di arnica è molto prezioso perché è un analgesico e antinfiammatorio naturale, che agisce sui traumi del sistema circolatorio, dei muscoli, delle ossa e delle articolazioni. Oltre a ridurre il dolore, favorisce il riassorbimento di ematomi ed edemi, riducendo rapidamente il gonfiore.

Queste proprietà gli vengono conferite dal suo alto contenuto di flavonoidi, triterpeni e lattoni sesquiterpenici.

Il suo impiego è indicato in tutte le situazioni in cui solitamente si mette del ghiaccio (cadute, fratture, lussazioni, incidenti) per evitare la formazione di un versamento. Risulta molto efficace anche su:

- Contusioni - anche per i bambini

- strappi e stiramenti muscolari

- distorsioni

- flebiti

- dolori articolari caratterizzati anche da infiammazione e gonfiore

- reumatismi

- la sua azione antinfiammatoria e astringente sul sistema circolatorio, aiuta a sfiammare e far rientrare i vasi  sanguigni

  in caso di vene varicose  per la stessa ragione è impiegato anche sulle emorroidi.

 

Come si usa

Versare poche gocce o piccole quantità di olio di arnica direttamente sulla zona interessata e massaggiare per qualche minuto anche più di una volta al giorno

Prima o dopo l'attività sportiva, tanto più se all'aperto, l'olio di arnica è ideale per donare energia alle membra stanche e doloranti.

 

Controindicazioni dell'olio di Arnica

È bene comunque prestare la dovuta attenzione, perché l'arnica può presentare effetti collaterali e controindicazioni.

L’olio di arnica deve essere utilizzato solo per via esterna. Se ingerita, infatti, questa pianta può provocare disturbi al fegato, gastrite, nausea, vomito, enterocoliti, mal di testa,

pressione bassa e palpitazioni.

 

Fonte : https://www.cure-naturali.it/articoli/rimedi-naturali/erboristeria/olio-arnica.html

Cerca questa categoria: OLI VEGETALI